This content is available in English

Comece: democrazia in Europa, confronto tra giovani di fedi diverse. Appuntamento a Bruxelles il 24 settembre

(Bruxelles) Gli scambi interreligiosi tra i giovani portano un contributo alla costruzione della fiducia nella democrazia in Europa. Questo è l’assunto che anima l’esperienza tedesca “Dialog für Demokratie” (Dialogo per la democrazia), progetto che vede coinvolti giovani cristiani e musulmani in Baviera e che sarà al centro di un incontro voluto dalla Commissione degli episcopati dell’Unione europea (Comece) e dal Consiglio giovanile bavarese, il 24 settembre prossimo a Bruxelles. Il progetto, spiega una nota della Comece, ha come obiettivo di contribuire a “superare i pregiudizi, costruire fiducia e amicizia, gettando le basi per un dialogo sostenibile”; con l’incontro di Bruxelles si intende far conoscere l’esperienza e avviare un confronto “con rappresentanti dell’Ue su come rendere l’iniziativa un riferimento a livello regionale, nazionale ed europeo”. Il programma prevede infatti che giovani della Federazione giovanile cattolica bavarese (Bdkj) e dell’Unione turco-islamica per le questioni religiose (Ditib), presentino l’iniziativa e che ci sia quindi un dibattito con Jan Olbricht, eurodeputato che presiede il gruppo di lavoro del Partito popolare sulle relazioni interculturali e il dialogo interreligioso, e con Florencia van Houdt, responsabile dell’ufficio della Commissione europea che si occupa di giovani, volontariato e formazione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia