Papa in Madagascar: incontro clero, “l’ansia del ‘si dovrebbe fare’ è un tarlo che rovina”

(Foto Vatican Media/SIR)

“L’ansia del ‘si dovrebbe fare’ è un tarlo che rovina”. Lo ha detto, a braccio, il Papa, durante l’incontro con il clero ad Antananarivo. “Mettere in atto dei processi piuttosto che voler occupare spazi”, la consegna al clero malgascio, esortato a “promuovere tutto ciò che fa crescere, maturare e fruttificare il Popolo di Dio piuttosto che inorgoglirci di un certo ‘reddito’ pastorale facile, veloce ma effimero”. “Spesso possiamo cadere nella tentazione di passare ore a parlare dei successi o dei fallimenti, dell’utilità delle nostre azioni o dell’influenza che possiamo avere nella società”, ha denunciato Francesco: “Discussioni che finiscono per occupare il primo posto e il centro di tutta la nostra attenzione. E questo ci porta – non di rado – a sognare programmi apostolici sempre più grandi, meticolosi e ben disegnati… ma tipici dei generali sconfitti e che alla fine negano la nostra storia – come quella della vostra gente – che è gloriosa in quanto storia di sacrifici, di speranza, di lotta quotidiana, di vita consumata nel servizio e nella perseveranza del lavoro faticoso”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy