Chiesa evangelica luterana in Italia: la pastora Kirsten Thiele è la nuova vicedecana

“Non ho scelto io quest’incarico, ma a volte Dio ci chiama al suo servizio e noi dobbiamo essere pronti”.  Kirsten Thiele, pastora della comunità evangelica luterana di Napoli, è stata cooptata come successore di Franziska Müller, pastora a Firenze, che il 1° ottobre tornerà in Germania. All’inizio di settembre è stata insediata dal decano della Chiesa evangelica luterana in Italia (Celi) Heiner Bludau. Thiele ringrazia il Concistoro per la fiducia riposta in lei e il Consiglio della sua chiesa per aver dato il via libera alla sua cooptazione come vicedecana. “Farò del mio meglio per crescere assieme agli altri e per essere una buona guida per la Celi”. La pastora Thiele è nata a Lüdenscheid. Ha completato gli studi teologici a Münster e Göttingen. Dal 1997 vive in Italia. Fino al 2014 ha lavorato in Sardegna e da allora è al servizio come pastora della Comunità evangelica luterana di Napoli. Il suo curriculum vitae è insolito; negli anni ha svolto diverse attività. Ha vissuto più di 17 anni in Sardegna, dov’è stata cameriera e guida turistica, ha avuto incarichi nel marketing e nel turismo, e poi da pastora militare. Nella sua comunità attuale si occupa in particolare dell’ecumenismo, del lavoro con i giovani, delle varie attività con i membri e del networking. Nel 2011 è stata ordinata pastora della Celi; dal 2012 al 2013 è stata incaricata del progetto di sviluppo parrocchiale in Sardegna e ha ricoperto l’incarico di pastora militare per i membri delle forze armate tedesche. Kirsten Thiele ha due figli, Luca e Sabrina.

 

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa