This content is available in English

Regno Unito: Chiesa cattolica, no alla fiera delle armi di Londra. “Strumenti per uccidere le persone”

Si aprirà il 10 settembre a Londra una fiera internazionale degli armamenti (la cosiddetta, Dsei, Defence and security equipment international), evento sostenuto dal ministero della difesa britannico e rivolto a governi, forze armate nazionali, industrie leader nel settore della difesa e della sicurezza. Sono attese 35mila persone da oltre 50 Paesi del mondo. “È una contraddizione per il nostro governo parlare di promozione dei diritti umani, e contemporaneamente invitare regimi autoritari nel Regno Unito per una delle fiere più grandi del mondo”. Lo ha scritto oggi in un messaggio il vescovo inglese Declan Lang a nome della Conferenza episcopale. “Affermiamo di sostenere i rifugiati e opporci alla persecuzione, ma allo stesso tempo vendiamo armi a coloro che sono responsabili di uccidere civili innocenti e allontanare le famiglie dalle loro case”. Il governo ha “il dovere morale di osservare e rafforzare le sue norme sul controllo degli armamenti e gli obblighi internazionali”, scrive il vescovo, e non “armare quei regimi che critica verbalmente per le violazioni dei diritti umani”. Nel messaggio anche parole di sostegno per “coloro che nella nostra comunità cattolica stanno portando avanti una campagna pacifica contro la vendita indiscriminata di armi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy