Card. Etchegaray: mons. de Moulins-Beaufort (presidente vescovi francesi), “è entrato in dialogo con tutti i regimi in nome dei diritti umani”

“Il ricordo del suo tratto sorridente, dei suoi editoriali pieni di saggezza raffinata, del suo impegno per l’unità della Chiesa in un momento in cui i rapporti tra mons. Lefebvre e la Chiesa erano difficili, della sua capacità di esprimere con giustizia e dolcezza le ricchezze della fede”. È questa l’immagine che mons. Éric de Moulins-Beaufort, arcivescovo di Reims e presidente dei vescovi francesi, delinea del card. Roger Etchegaray, ricordando che fu arcivescovo di Marsiglia dal 1970 al 1985 e presidente della Conferenza episcopale francese dal 1975 al 1981. “Ha lavorato – si legge in una nota diffusa oggi dalla Conferenza episcopale francese – per attuare la diplomazia desiderata da Papa Giovanni Paolo II, cercando di entrare in dialogo con tutti i regimi ma sempre per far sentire innanzitutto la richiesta di rispetto dei diritti umani da cui deriva il diritto alla libertà religiosa. La morte ha sigillato una vita piena, vissuta compiendo grandi passi, con libertà e gioia, dalla chiamata iniziale a dedicare la propria vita al sacerdozio fino agli ultimi anni, vissuti in attività per quanto gli fosse possibile, nel raccoglimento e nella preghiera”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy