Migranti: delegazione di studenti da Foligno a Lampedusa per la 6ª Giornata della memoria e dell’accoglienza

Una delegazione di studenti dell’Istituto tecnico tecnologico Leonardo da Vinci di Foligno, che partecipa al progetto diocesano “Cittadini del mondo”, è da oggi a Lampedusa per partecipare alla 6ª Giornata della memoria e dell’accoglienza, organizzata dal Comitato 3 ottobre. Quella di giovedì prossimo è una data simbolica. Il 3 ottobre 2013, in un naufragio al largo delle coste di Lampedusa, persero la vita 368 migranti. I superstiti furono 155, di cui 41 minori. Non si è trattato né della prima né dell’ultima strage avvenuta nel Mar Mediterraneo, ma per la prima volta il mare restituì i tanti corpi delle vittime e rese visibile, portando proprio sotto i nostri occhi, quello che accade quasi quotidianamente in mare. Da qui la scelta del comitato di scegliere questa data per ricordare le migliaia di persone che muoiono e continuano a morire nel tentativo di raggiungere l’Europa e per creare un’occasione di sensibilizzazione e approfondimento sul fenomeno migratorio in tutta Italia. La “Giornata della memoria e dell’accoglienza” celebrata a Lampedusa coinvolge diversi Comuni, comunità locali e numerose scuole distribuite su tutto il territorio nazionale, ma anche di diversi paesi dell’Unione europea. Dal 2014 a oggi l’iniziativa ha coinvolto oltre 800 studenti provenienti da 150 scuole di 13 Paesi dell’Unione europea. Quest’anno saranno presenti più di 60 scuole da circa 20 Paesi europei. Le attività di commemorazione e sensibilizzazione in questi giorni hanno come tema “#siamo sulla stessa barca” e prevedono la partecipazione diretta di rifugiati, sopravvissuti e parenti delle vittime del naufragio del 3 ottobre 2013 e di altre stragi in mare.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa