Diocesi: Catania, Marcia per la pace sulle orme di san Francesco. Sottoscritto un “Messaggio alla città”

Tanti i partecipanti alla marcia per la pace organizzata sabato a Catania dall’Ordine francescano secolare per commemorare l’VIII centenario dell’incontro a Damietta tra san Francesco e il sultano. Partiti dalla piazza del duomo di Catania, i fedeli delle comunità cristiana e musulmana, si sono ritrovati nella moschea della Misericordia, il più grande luogo di culto della comunità musulmana del capoluogo etneo e del Mezzogiorno. Alla marcia hanno partecipato anche i ragazzi della gioventù francescana ed esponenti del Consiglio ecumenico delle Chiese di Catania e il coordinamento di “Religioni in dialogo”. A guidare lungo il tragitto la comunità cristiana è stato l’arcivescovo di Catania, mons. Salvatore Gristina, che davanti alla moschea è stato accolto con un abbraccio fraterno dall’imam Kheit Abdelafid. Durante il momento di preghiera nella moschea sono stati letti brani tratti dalla Sacra Scrittura e dal Corano, dalle Fonti francescane e dal documento sulla Fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune, sottoscritto lo scorso 4 febbraio ad Abu Dhabi da Papa Francesco e da Ahmad Al-Tayyeb, grande Imam di Al-Azhar. Mons. Gristina e l’imam Abdelafid hanno sottolineato la straordinaria forza che riveste questa importante esperienza fortemente spirituale di ascolto e meditazione condivisa tra le due comunità religiose per costruire e consolidare il dialogo, la pace e la collaborazione tra cristiani e musulmani. Al termine dell’incontro di preghiera l’arcivescovo e l’imam hanno sottoscritto un “Messaggio alla città”, che contiene l’impegno condiviso a proseguire con determinazione e coraggio nel cammino di dialogo, rispetto reciproco, aiuto vicendevole a servizio dei poveri.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa