Circoncisione: Wjc su dibattito in Svezia, “attacchi che colpiscono le nostre comunità e i nostri costumi”

Il World Jewish Congress (Wjc) si unisce alla comunità ebraica in Svezia, nel condannare la decisione presa dalla conferenza del “Partito centrale” di dare seguito al divieto di circoncisione dei ragazzi. “La circoncisione è un principio centrale della vita e del rituale sia degli ebrei che dei musulmani e deve essere mantenuta come un diritto religioso indelebile, in Svezia e in tutto il mondo”, ha dichiarato Ronald S. Lauder, presidente del Wjc. “Proibire a qualsiasi cittadino di circoncidere i propri figli, come è stata la pratica dei loro antenati per migliaia di anni, equivale a decretare la fine del futuro della loro vita religiosa in questo paese. Non possiamo rimanere indifferenti di fronte ad attacchi che colpiscono le nostre comunità e i nostri costumi”. “La libertà di religione e di credo è una delle basi del principio della democrazia ovunque. Non dobbiamo permettere che questa libertà venga distruttaWJC , ha detto Lauder.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa