Austria: da Kurz a Kurz, elezioni per il Parlamento confermano l’ex cancelliere. Ma non la precedente coalizione

Le elezioni per il Nationalrat, il Consiglio nazionale austriaco, hanno un chiaro vincitore: il Partito popolare austriaco (Övp) dell’ex cancelliere Sebastian Kurz, che con il 38,35% dei suffragi ha guadagnato ben il 6,88% di consensi rispetto al 2017. Si profila quindi ciò che tutti i commentatori dicevano, e che confermano oggi: cioè che il cancellierato sarebbe stata una partita tra Kurz e se stesso. Altro vincitore indiscusso delle elezioni è ritenuto il Partito dei Verdi (Grüne), che stabilisce la sua miglior prestazione elettorale di sempre, rientrando nel Nationalrat con un inatteso 12,35% dei voti. Anche il partito di ispirazione neo-liberista Neos ha ottenuto il suo risultato migliore col 7,36%. Grandi sconfitti i nazionalisti di destra del Partito della libertà dell’Austria (FpÖ): dall’essere al governo con la precedente formazione governativa nata nel 2017 insieme con i Popolari di Kurz, hanno perso ben 8,95 punti percentuali: lo FpÖ ha pagato lo scandalo dell’Ibiza-gate, che vide coinvolto il leader e vicecancelliere Heinz-Christian Strache. Più voci del partito parlano di un posizionamento all’opposizione. E anche il Partito socialdemocratico austriaco ha perso: il peggior risultato della sua ultracentenaria storia, con il 21,54% dei voti, ben 4,90 punti in meno dal 2017.
A questo punto la parola passa al presidente federale Van der Bellen, che dovrà chiamare Kurz alla formazione del nuovo governo: “Guardiamo brevemente insieme i fatti – ha detto in una dichiarazione alla televisione di stato dal palazzo presidenziale dell’Hofburg –: a maggio, dopo lo ‘scandalo di Ibiza’, l’Austria è entrata in un territorio inesplorato (per la prima volta un cancelliere sfiduciato, ndr), ed è stato bello sapere che ogni passo da fare era previsto dalla costituzione federale. Oggi è stato fatto il passo successivo”. Kurz alla luce dei risultati ha dichiarato: “Oggi la popolazione ci ha scelto di nuovo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa