Papa Francesco: padre Spadaro (La Civiltà Cattolica), “è tentato, è molto assediato, la preghiera del popolo può liberarlo”

“È importante che la gente preghi per il Papa e per le sue intenzioni. Il Papa è tentato, è molto assediato: solo la preghiera del suo popolo può liberarlo”. A riferirlo è il direttore de “La Civiltà Cattolica”, padre Antonio Spadaro, rivelando sulla rivista dei gesuiti i contenuti dell’incontro con i Gesuiti nel suo recente viaggio in Africa. “Quando Pietro era imprigionato, la Chiesa ha pregato incessantemente per lui. Se la Chiesa prega per il Papa, questo è una grazia”, ha detto Francesco commentando la sua ripetuta richiesta ai fedeli: “Io davvero – ha aggiunto – sento continuamente il bisogno di chiedere l’elemosina della preghiera”. “Non c’è alcuna magia nell’essere eletto Papa. Il conclave non funziona per magia”, ha affermato ancora Bergoglio, secondo quando riferisce Spadaro: “L’elezione a Papa non mi ha convertito di colpo, in modo da rendermi meno peccatore di prima. Io sono e resto un peccatore. Per questo mi confesso ogni due settimane”, ha detto Francesco ai suoi confratelli. “L’identità stessa della Chiesa è evangelizzare”, ha aggiunto il Santo Padre a proposito della missione dei cristiani: “Purtroppo – ha aggiunto – non solamente nelle sètte, ma anche all’interno della Chiesa cattolica ci sono gruppi fondamentalisti. Sottolineano il proselitismo più che l’evangelizzazione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy