Indonesia: Unicef, 10 milioni di bambini a rischio per l’aria inquinata a causa degli incendi. Migliaia di scuole obbligate a chiudere

Secondo l’Unicef, gli incendi di foreste e torba nel Kalimantan e a Sumatra in Indonesia stanno esponendo 10 milioni di bambini al rischio di aria inquinata. I bambini piccoli sono particolarmente vulnerabili all’inquinamento atmosferico perché respirano più rapidamente e le loro difese fisiche e immunitarie non sono pienamente sviluppate. È stato stimato che in Indonesia, colpita da incendi da luglio 2019, 2,4 milioni di bambini sotto i 5 anni vivono nelle aree più colpite da fumo e incendi boschivi. Unicef ricorda che l’inquinamento atmosferico colpisce i bambini ancor prima che nascano: bambini nati da madri esposte ad alti livelli di inquinamento durante la gravidanza incorrono in maggiori probabilità di una crescita ridotta nell’utero, di avere basso peso alla nascita e nascere prematuri. “La scarsa qualità dell’aria è una grande sfida per l’Indonesia”, dichiara Debora Comini, rappresentante Unicef. Secondo il ministero dell’Istruzione e della cultura, più di 46mila scuole sono attualmente colpite da scarsa qualità dell’aria, con impatto su 7,8 milioni di studenti. Molte hanno dovuto chiudere nelle aree più colpite, privando i bambini della possibilità di studiare. “È di vitale importanza che le famiglie e i bambini ricevano informazioni accurate sull’esposizione all’aria inquinata, perché li aiuterà a proteggersi”, conclude Comini. L’Unicef offre supporto alle autorità dell’Indonesia per lavorare sulle misure per ridurre l’impatto della scarsa qualità dell’aria sui bambini.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo