Acli: i vertici ricevuti da Mattarella. Rossini (presidente), “continueremo ad operare affinché il lavoro sia ancora centro dei nostri valori e delle politiche pubbliche”

(Foto: Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)

“In un’Italia in cui sono variate le competenze, i prodotti, i rapporti di produzione, i contratti e gli stili di vita, continueremo ad operare affinché il lavoro sia ancora centro dei nostri valori e delle politiche pubbliche”. Questo l’impegno che il presidente nazionale delle Acli, Roberto Rossini, si è assunto di fronte al presidente Mattarella in occasione dell’incontro al Quirinale per il 75° anniversario della fondazione delle Acli. Rossini ha sottolineato, inoltre, come anche “l’Italia della democrazia” sia cambiata. “Oggi – ha detto – si parla di ‘terza repubblica’, con nuovi soggetti politici e una dimensione della rappresentanza che non si fonda più tanto sull’appartenenza ideologica. Per questo noi continueremo ad operare per cercare e creare una nuova grammatica della convivenza civile”. In questi anni “è cambiata anche la nostra Chiesa”, ha proseguito il presidente delle Acli. “L’individualismo ci ha modificati antropologicamente, ponendo al centro la questione del senso della vita e del valore della spiritualità – ha ricordato Rossini –. Per questo noi continueremo ad operare perché le persone e le comunità sentano un’appartenenza più grande e più alta della quotidianità che viviamo ogni giorno. Noi continueremo a fondare il nostro essere movimento di pedagogia sociale sia sulla Dottrina sociale della Chiesa, sia sulla Costituzione della Repubblica: sono i nostri due ‘libri’, i nostri riferimenti. Il nostro impegno è tradurre questi riferimenti in concretezza”. L’incontro – a cui hanno partecipato anche il segretario generale Damiano Bettoni, il vicepresidente e presidente del patronato Emiliano Manfredonia, il vicepresidente Stefano Tassinari e gli altri membri della presidenza nazionale – è stata un’occasione per portare un saluto e un ringraziamento al presidente Mattarella per l’operato fin qui svolto. Al termine dell’incontro sono stati donati al presidente della Repubblica alcuni volumi che ripercorrono i 75 anni di storia delle Acli.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy