Diocesi: card. Betori (Firenze) a sindaco Scandicci, “nella visita pastorale dialoghi con Consiglio comunale e mondo del lavoro”

“Sono lieto che la visita pastorale possa arricchirsi non solo di incontri all’interno della comunità parrocchiali del vicariato, ma anche di dialoghi con istituzioni e soggetti sociali, anzitutto il Consiglio comunale e poi le realtà produttive e il mondo del lavoro del territorio”. Lo scrive il card. Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, in una lettera di risposta alla missiva ricevuta dal sindaco di Scandicci, Sandro Fallani. Proprio a Scandicci il porporato inizierà la visita pastorale nel territorio. Riferendosi alla lettera del sindaco, l’arcivescovo la considera “significativa per il gesto”, in quanto “richiamo alla coscienza della comunità civile per l’attenzione che chi la rappresenta ha voluto riservare a un evento ecclesiale che va a incrociare la vita della gente di Scandicci, un gesto che riconosce le potenzialità di crescita che possono derivare per tutti dal dialogo tra istituzioni civiche ed ecclesiali, ambedue chiamate a operare per il bene degli uomini e delle donne di una comunità”. “Significativa” vengono considerati anche i contenuti sviluppati, dalla dignità della persona umana al lavoro, dalla casa ai beni fondamentali di sussistenza, dal volontariato ai servizi caritativi, dall’accoglienza a chi giunge tra noi da lontano all’attenzione ai giovani, dalla famiglia alla cittadinanza. “Sono temi su cui, come lei giustamente nota, la Chiesa può condividere con tutti una riflessione sociale che ha maturato nei secoli”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori