Assemblea Onu: Sassoli (Parlamento Ue), “ambiente, leader politici hanno una responsabilità storica”

“Il nostro pianeta è in uno stato di emergenza. Non possiamo sederci e guardare mentre centinaia di specie si estinguono ogni giorno, i ghiacciai si sciolgono e le catastrofi naturali mettono a rischio migliaia di vite umane”. Lo afferma David Sassoli, presidente del Parlamento europeo, in vista dell’Assemblea Onu della prossima settimana a New York. “I leader politici hanno una responsabilità storica. La scienza ci dice che abbiamo meno di un decennio per fermare il declino della terra. Allo stesso tempo, lo slancio per il cambiamento non è mai stato così forte come oggi. I giovani di tutto il mondo scendono in strada e chiedono di lottare per il loro futuro. Invito i leader mondiali – sottolinea Sassoli – a rendere questo vertice un vero punto di svolta e ad agire immediatamente e con coraggio contro i cambiamenti climatici”. “Mentre l’Unione europea è in prima linea nell’azione globale per il clima, dobbiamo accelerare i nostri sforzi e puntare più in alto. Il Parlamento europeo ha sottolineato più volte che per raggiungere la neutralità climatica nel 2050, il livello di ambizione del 2030 deve essere aumentato. Ci dispiace che i leader europei non siano stati d’accordo sulla strategia 2050 e su un obiettivo più ambizioso per il 2030 al Consiglio europeo dello scorso giugno. Il vertice delle Nazioni Unite a New York è un’occasione unica”: l’Europa dev’essere pronta a dare l’esempio quando si tratta di gravi azioni per il clima e a sostenere anche altre regioni del mondo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori