Diocesi: Padova, domani una messa di suffragio per don Ruvoletto, il missionario fidei donum ucciso 10 anni fa in Brasile

“Sono passati dieci anni da quel tragico sabato 19 settembre 2009, quando nel tardo pomeriggio arrivò a Padova la drammatica notizia: don Ruggero Ruvoletto, missionario fidei donum a Manaus in Brasile, già segretario del vescovo Filippo Franceschi e direttore dell’Ufficio missionario, era stato freddato da un sicario nel barrio di Santa Etelvina”. Lo ricorda, oggi, una nota della diocesi di Padova.
Il suo ricordo è più che mai vivo in diocesi di Padova, a Manaus e tra quanti l’hanno conosciuto. In occasione del decimo anniversario della morte domani, giovedì 19 settembre, alle ore 19, nel cimitero di Vigonovo (Ve), il vescovo di Padova, mons. Claudio Cipolla, presiederà una messa di suffragio (in caso di maltempo la messa sarà celebrata nella parrocchiale di Galta, suo paese natale).
Sabato 26 ottobre, al termine del Mese missionario straordinario, alle ore 20.30, nella chiesa di Galta si terrà in suo ricordo un concerto-evento, animato dal coro vicariale di Vigonovo, con testimonianze e letture sull’Amazzonia.
L’anniversario della morte di don Ruvoletto sarà ricordato anche a Manaus, dove il 21 settembre ci sarà l’XI Caminhada pela paz, in questa occasione dedicata al missionario padovano, seguita da una messa di suffragio celebrata dal vescovo ausiliare di Manaus, Josè Albuquerque, a cui parteciperanno anche i sei missionari fidei donum attualmente attivi nel vicino Stato di Roraima e don Marco Cagol, vicario episcopale per il territorio della diocesi di Padova, presente a nome e in rappresentanza del vescovo Claudio Cipolla e della diocesi di Padova.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo