“Pace senza confini”: Metropolita Hilarion (Mosca), “dialogo tra le religioni sempre più necessario e urgente”

Il dialogo tra le religioni “è sempre più necessario e urgente”. “Solo il dialogo nel nome della pace aiuterà i popoli a elevarsi al di là degli interessi contingenti e a unirsi per opporsi alla violenza e al terrorismo, a portare una parola di pace e consolazione là dove già da anni imperversa la guerra”. Questo il “saluto” del Metropolita di Volokalamsk Hilarion, che ha portato a nome del Patriarcato di Mosca alla cerimonia di inaugurazione dell’incontro internazionale “Pace senza frontiere”. “Purtroppo al giorno d’oggi siamo testimoni di una escalation di violenza che si nasconde dietro a slogan religiosi”, ha detto il rappresentante della Chiesa russa. “Gruppi radicali organizzano atti terroristici che creano migliaia di vittime assolutamente innocenti. Il livello di profanazione è tale che i terroristi compiono le loro azioni anche durante le celebrazioni nelle chiese, dando prova di quale tipo di spirito li animi”. Nonostante le oscurità, “lo Spirito Santo suscita anche oggi operai che lavorano per la pace, che offrono le proprie energie per far superare i pregiudizi, per cercare vie di dialogo, per creare comprensione reciproca tra religioni e popoli”. Uno dei luminosi esempi di tale servizio alla pace – ha detto Hilarion – è rappresentato dalla Comunità di Sant’Egidio”, ringraziandola “per la fedeltà al servizio ispirato dalla Parola di Dio da oltre cinquant’anni”. A nome del Patriarcato di Mosca, Hilarion ha anche fatto gli auguri all’arcivescovo di Bologna, mons. Matteo Zuppi, per la sua imminente elevazione al cardinalato.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo