Don Pino Puglisi: mons. Lorefice (Palermo), “martire della fede e della giustizia, scelse di cercare chi era perduto”

“Nella vita di Pino Puglisi colpisce questa consapevolezza: sente che il Vangelo è parola di vita per lui. Lo sceglie perché ha sentito che il Vangelo ha portato libertà nella sua vita”. Lo ha detto l’arcivescovo di Palermo, mons. Corrado Lorefie, nell’omelia della messa che ha celebrato ieri in cattedrale, nel 26° anniversario dell’uccisione per mano mafiosa di don Pino Puglisi. “La vita di Pino Puglisi è stata un’icona del maestro di Nazaret. La sua vita ci ha narrato il volto di Dio, ce lo ha avvicinato, ce lo ha reso prossimo – ha aggiunto il presule -. Il volto di un Dio che libera, che non opprime l’uomo, che dona la libertà”. Ricordando il primo anniversario della visita pastorale di Papa Francesco, l’arcivescovo ha evidenziato come l’ultima tappa sia stata la sosta nel luogo in cui si ricordano le vittime della strage di Capaci, davanti alla stele in autostrada: “Pellegrino a Palermo, lui ha riconosciuto il sangue dei martiri della fede e della giustizia. Anche Pino Puglisi martire della fede e della giustizia, che scelse di cercare chi era perduto”.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo