Tribunali diocesani: Potenza, dal 16 settembre un corso di formazione per i parroci lucani su fragilità matrimoniali

“Accompagnare, discernere, integrare matrimoni falliti e famiglie ferite”. È il tema del secondo corso di formazione per i parroci di Basilicata e per gli operatori di pastorale familiare organizzato dal Tribunale ecclesiastico interdiocesano di Basilicata, nella sede di Potenza, in collaborazione con la Conferenza episcopale di Basilicata e la facoltà di diritto canonico della Pontificia università urbaniana, in programma dalle 16 di lunedì 16 settembre al 18. Circa settanta i convegnisti tra vescovi, officiali del Tribunale, avvocati ecclesiastici, parroci e laici operatori di pastorale familiare. Quattro le tematiche in cui è stato diviso il lavoro di studio: “Struttura essenziale del matrimonio canonico”, “l’indagine pregiudiziale o pastorale”, “processi per la dichiarazione di nullità del matrimonio” e “Linee guida per la tutela dei minori e delle persone vulnerabili”. In cattedra il professor Luigi Sabbarese, decano della facoltà di diritto canonico della Urbaniana. Il corso inizierà lunedì pomeriggio con i saluti del presidente della Conferenza episcopale di Basilicata e arcivescovo di Potenza, mons. Salvatore Ligorio, mentre il vicario giudiziale mons. Antonio Cardillo presenterà il corso. Si tratta del secondo anno consecutivo che viene organizzato un corso per i parroci e gli operatori di pastorale familiare delle diocesi di Basilicata. “L’iniziativa – afferma mons. Cardillo – è finalizzata a sostenere l’azione pastorale dei sacerdoti in cura d’anime, perché la Chiesa secondo le indicazioni di Papa Francesco si fa prossima nell’accompagnamento delle famiglie in crisi per separazione o divorzio. Il Tribunale Ecclesiastico Interdiocesano di Basilicata quale organismo giuridico-pastorale, pienamente inserito nella pastorale ordinarie delle diocesi intende relazionarsi ancora di più con i parroci che sono i primi interlocutori delle famiglie in crisi che chiedono di verificare il vincolo che hanno contratto”.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori