Eutanasia: mons. Morosini (Reggio Calabria), “garantire la cure palliative per tutti, non incentivare la morte di nessuno”

“Un vero Stato di diritto deve garantire la cure palliative per tutti e non deve incentivare la morte di nessuno. Chiedo umilmente alle istituzioni di trovare una definitiva soluzione che garantisca all’hospice di continuare a erogare i suoi servizi”. Lo ha detto monsignor Giuseppe Fiorini Morosini, arcivescovo di Reggio Calabria – Bova, nel messaggio al termine della processione del Quadro per la Madonna della Consolazione. “È un bene troppo grande per perderlo – ha aggiunto -. Come cristiani, dinanzi alla Vergine della consolazione dobbiamo moralmente opporci a quella cultura di morte, che sta tentando in tutti i modi di imporci l’accettazione della legittimità dell’eutanasia e del suicidio assistito”. Mons. Morosini ha ricordato poi che “la Madonna della consolazione è qui per distribuire un conforto nel segno della difesa della vita umana e non nel segno della morte procurata”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori