Acli: Rossini (presidente), “il cristiano in politica costruisce una democrazia di tutti”

(Bologna) “Abbiamo visto negli ultimi mesi che un cattolico in politica ci può stare in due modi: usando i simboli religiosi in maniera ideologica oppure dando il proprio contributo nella costruzione di una democrazia di tutti dove la parola non è mai divergente ma convergente”. Lo ha detto ieri Roberto Rossini, presidente nazionale dell’Associazione cristiana lavoratori, durante la tavola rotonda “I cristiani e la città”, organizzata nell’ambito del 52° Incontro nazionale di studi delle Acli di Bologna. “I cristiani hanno sempre fatto questo, con la sensibilità di capire quale sia lo spirito del tempo e di intervenire per dare davvero un’anima alla città. Oggi è difficile concretizzare l’azione di un cristiano nell’agone politico – ha detto Rossini – ma possiamo far sentire il nostro peso a tutti i livelli, partendo dal basso, partendo dalle periferie e dagli ultimi come la nostra associazione ha sempre fatto”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori