Santa Sede: 14 maggio 2020 evento in Vaticano “Ricostruire il Patto Educativo”. Mons. Zani (Congr. Ed. Catt.), “suscitare ondata di responsabilità per il bene dell’umanità”

“Sono invitate a prendere parte all’iniziativa proposta le personalità più significative del mondo politico, culturale e religioso, ed in particolare i giovani ai quali appartiene il futuro. L’obiettivo è di suscitare una presa di coscienza ed un’ondata di responsabilità per il bene comune dell’umanità, partendo dai giovani e raggiungendo tutti gli uomini di buona volontà”. Così mons. Vincenzo Zani, segretario della Congregazione per l’educazione cattolica, spiega al Sir gli obiettivi dell’evento “Ricostruire il Patto Educativo” che su iniziativa di Papa Francesco si svolgerà il 14 maggio 2020 nell’Aula Paolo VI. Nello spiegare le ragioni che hanno portato il Papa a convocare a Roma un summit sull’educazione, mons. Zani parla di “tre profonde fratture da sanare”. La prima è quella che separa la realtà dalla trascendenza. “La crisi più grande dell’educazione in generale, e soprattutto dell’educazione nella prospettiva cristiana – spiega Zani -, è la chiusura alla trascendenza”. “La seconda frattura che l’educazione è chiamata a sanare è la frattura orizzontale, cioè la relazione tra generazioni e tra soggetti differenti, tra culture e appartenenze diverse”. “L’educazione raggiunge il suo scopo se riesce a formare persone capaci di camminare insieme sui sentieri dell’incontro, del dialogo e della condivisione, nel rispetto, nella stima e nell’accoglienza reciproca”. Infine, la terza frattura, quella tra l’uomo, la società, la natura e l’ambiente”. Sono fratture spesso denunciate da Francesco che “richiedono un grande sforzo” e “la collaborazione di tutti e a tutti i livelli”. Mons. Zani ricorda infine che l’evento che si svolgerà a Roma sarà preceduto da una serie di seminari a carattere tematico, relativi all’area dei diritti umani e delle scienze della pace, all’area del dialogo tra le religioni, ai temi riguardanti il patto educativo tra giovani e adulti, il patto con la natura e con l’ambiente oppure i temi della democrazia, dell’economia, della cooperazione internazionale, gli aspetti dell’educazione informale o quelli concernenti i migranti e i rifugiati.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo