Cinema: Terni Film Festival, due anteprime e un bando per corti sul volontariato

Due anteprime per il Terni Film Festival: dopo la serata di giugno con Paolo Ruffini e i ragazzi di “Up & Down”, “Popoli e Religioni” propone due eventi nel mese di ottobre che anticipano la quindicesima edizione del Terni Film Festival, in programma dal 9 al 17 novembre e dal titolo “The First Man”. Venerdì 20 settembre, alle 21, nell’ambito della rassegna Terni On, al Cenacolo San Marco verranno ricordati i tre anni dal terremoto che ha sconvolto l’Umbria con il film “Il lento inverno” di Andrea Sbarretti, ambientato a Norcia e che legge gli eventi del sisma attraverso il punto di vista di una coppia che gestisce un allevamento di lumache. Venerdì 4 ottobre, alle 21, nella chiesa di San Francesco a San Gemini sarà proiettato invece il documentario in concorso “Mother Fortress” di Maria Luisa Forenza, incentrato sulla figura di Madre Agnes e la comunità internazionale di monache e monaci Carmelitani che hanno scelto di dedicare la loro vita ai rifugiati siriani e alla popolazione bisognosa di aiuti umanitari. Dal Monastero di Qarah, a nord di Damasco, la madre superiora Agnes si inoltra nei territori di Aleppo e Deir Ez Zor, ancora insidiati dall’Isis. Intanto, il 31 agosto si sono chiuse le iscrizioni per i concorsi di film, documentari e cortometraggi. Sono arrivate oltre 500 iscrizioni da tutto il mondo e la commissione selezionatrice è attualmente al lavoro per scegliere i finalisti. Ed è stato lanciato un nuovo bando, promosso dall’Associazione San Martino nell’ambito del progetto Innovater, riservato a cortometraggi dedicati al tema del volontariato. Si avranno a disposizione 3 minuti, titoli compresi, per raccontare attraverso un video il volontariato in tutte le sue accezioni: il volontariato sociale, culturale, sportivo. Il video potrà essere realizzato con tecniche e formati liberi e non è ristretto a generi e stili.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo