Brasile: Governo smentisce controversie con Vaticano su Sinodo dell’Amazzonia. Card. Hummes, “sorpresi da notizie che i vescovi sarebbero spiati da intelligence”

Il Governo brasiliano vede il Sinodo dell’Amazzonia come “parte della missione pastorale della Chiesa” e l’evento “è conforme” all’accordo tra la Repubblica Federale del Brasile e la Santa Sede che definisce lo status giuridico della Chiesa cattolica nel Paese. Lo ha affermato, come riporta il sito della Conferenza nazionale dei vescovi del Brasile (Cnbb), l’ambasciatore Kenneth da Nóbrega, rappresentante del Ministero degli Esteri per il dialogo con il Vaticano, in occasione di un programma televisivo andato in onda sulla rete televisiva GloboNews. Al programma ha partecipato anche il card. Cláudio Hummes, presidente della Rete ecclesiale panamazzonica (Repam) e relatore generale all’imminente Sinodo.
Nobrega ha affermato che il governo brasiliano “riconosce il ruolo storico della Chiesa nella formazione brasiliana e apprezza molto la scelta attiva e costante della Chiesa per i meno fortunati”.
Ha aggiunto che non rispondono a verità le notizie apparse sulla stampa di controversie tra Governo brasiliano e Vaticano e che l’esecutivo di Brasilia non sarebbe soddisfatto del Sinodo. Ciò che ha causato preoccupazione nel Governo, secondo il diplomatico, è stato il modo in alcuni temi del diritto internazionale sono stati presentati nel documento di base, l’Instrumentum laboris. “Il Ministero degli Esteri è stato incaricato di aprire un canale diplomatico e istituzionale con la Santa Sede per chiedere chiarimenti su questi temi”, ha detto.
Il card. Hummes ha chiarito il ruolo del Sinodo e ha affermato che la sovranità dell’Amazzonia è un punto intoccabile per i vescovi brasiliani. Il cardinale, tuttavia, non ha mancato di dire che i vescovi sono rimasti sorpresi dalle informazioni secondo cui il servizio di intelligence brasiliano stava monitorando i vescovi del Brasile, in particolare quelli dell’Amazzonia, e l’intero processo in corso. “Questo ci ha sorpreso molto perché ha dato l’impressione negativa della censura”, ha aggiunto.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo