Nuovo governo: Fiaschi (Forum Terzo settore), “bene il discorso di Conte basato sulla qualità del dibattito democratico”

“È necessario e urgente ricostruire la fiducia tra le persone, nelle comunità e verso le istituzioni e rimettere al lavoro le forze civili del Paese su prospettive condivise”. Lo afferma Claudia Fiaschi, portavoce del Forum del Terzo settore, commentando le comunicazioni al Parlamento del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in occasione del voto di fiducia. “Un discorso – afferma Fiaschi – che rilancia in modo costruttivo una prospettiva di sviluppo integrale, inclusivo e sostenibile il cui progresso è direttamente proporzionale alla capacità di ascolto reciproco degli attori e alla responsabilità di chi guida le istituzioni di armonizzare visioni, interessi e bisogni delle persone e delle comunità”. Pieno appoggio dal Forum del Terzo settore ai punti centrali dell’agenda politica presentata da Conte. “Propone sfide sociali importanti, prima fra tutte quella dell’inversione dei destini demografici del paese e della responsabilità di consegnare alle generazioni del futuro comunità e prospettive di benessere migliori – spiega –: la centralità del lavoro e della sua qualità anche dal punto di vista retributivo, per donne e giovani e nel Sud del Paese; l’investimento sulla formazione, per rendere accessibili, sostenibili e di qualità i servizi per l’infanzia, scuole, università e ricerca; l’impegno ad accompagnare società ed economia verso le grandi transizioni del nostro tempo, quella tecnologica e quella verso la sostenibilità ambientale; la riduzione delle diseguaglianze, la protezione dei diritti anche per le nuove generazioni; l’attenzione specifica alle persone con disabilità o non autosufficienti”. Appoggio anche allo “spazio di riflessione sui temi dello sviluppo locale, del Mezzogiorno e delle aree disagiate” e alla volontà di un “approccio strutturale alla gestione delle crisi umanitarie del Mediterraneo e alla gestione delle migrazioni, costruendo oltre l’emergenza un quadro di legalità e investimenti mirati su accoglienza e integrazione di qualità”. Apprezzamento anche per “il rilancio sulla qualità del dibattito democratico, condotte politiche e istituzionali, linguaggi e dialoghi costruttivi e collaborazione tra istituzioni e attori sociali. Un dibattito democratico da costruire con l’impegno responsabile e concorrente di tutti”. Il governo Conte bis è atteso ora alla prova dei fatti. “Il Terzo settore italiano – afferma Fiaschi – è pronto a fare la sua parte”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo