Alzheimer: Milano, domani l’incontro pubblico su come “cambiare l’immagine della demenza”

Un incontro pubblico dal titolo “Oltre lo stigma per cambiare l’immagine della demenza”. Si svolgerà, domani, mercoledì 11 settembre, dalle 9, a Milano, a cura della Federazione Alzheimer Italia. Tema guida degli interventi che si avvicenderanno sul palco della Sala Alessi di Palazzo Marino è lo stigma, in particolare alla luce del risultato del recente sondaggio “Cosa pensi della demenza?”. L’obiettivo finale è costruire la base del Rapporto mondiale Alzheimer 2019, di cui parlerà al convegno l’ospite internazionale Wendy Weidner, responsabile della ricerca e della policy di Adi. L’iniziativa è promossa in occasione del Mese mondiale dell’Alzheimer, che culminerà poi nella Giornata del 21 settembre. Sul fronte scientifico, il tema dello stigma viene affrontato da Stefano Govoni, ordinario di Farmacologia presso l’Università di Pavia, mentre Antonio Guaita, geriatra e direttore della Fondazione Golgi Cenci, racconterà l’esperienza degli studenti dell’Istituto superiore Bachelet di Abbiategrasso, indicando “come ragazze e ragazzi vedono le persone con demenza”. L’uso di un linguaggio sbagliato, la poca attenzione ai comportamenti del paziente, l’importanza data alla malattia più che alla persona saranno al centro dell’intervento di Silvia Vitali, geriatra e direttore medico dell’Istituto geriatrico “Camillo Golgi” di Abbiategrasso. I due interventi conclusivi, che raccontano come sia possibile mettere in campo iniziative e progetti per vincere lo stigma grazie alla forza e alla coesione delle Comunità amiche delle persone con demenza, sono affidati a Mario Possenti e Francesca Arosio, rispettivamente segretario generale e psicologa della Federazione Alzheimer Italia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo