Europa e monachesimo: Subiaco, il 30 agosto convegno “San Benedetto e l’Europa nel pensiero di Joseph Ratzinger”

“San Benedetto e l’Europa nel pensiero di Joseph Ratzinger”: è il tema del convegno che avrà luogo il 30 agosto presso il protocenobio di Santa Scolastica, a Subiaco (ore 18, Sala San Gregorio Magno) per iniziativa del Consorzio turistico Visit Aniene, con Regione Lazio, Comune di Subiaco e la locale comunità monastica. L’iniziativa è volta a “valorizzare il ruolo centrale del monachesimo benedettino nella formazione dell’identità culturale europea”. Il convegno sarà aperto da Domenico Petrini, presidente del Consorzio, dall’abate ordinario di Subiaco, dom Mauro Meacci, e da Francesco Pelliccia, sindaco di Subiaco. Gli interventi saranno tenuti da Osvaldo Avallone, direttore della Biblioteca nazionale centrale di Roma, e da Antonio Fiorito, docente e saggista. Ai partecipanti al convegno sarà donata una copia del libro “L’Europa di Benedetto nella crisi delle due culture”, che ripropone la lectio magistralis che l’allora card. Ratzinger, prefetto della Congregazione della dottrina della fede e futuro Papa Benedetto XVI, tenne nell’abbazia sublacense il 1° aprile 2005 la sera prima della morte di Giovanni Paolo II, in occasione del conferimento del Premio San Benedetto per l’Europa, insieme ad altri due interventi tenuti rispettivamente nel 1992 a Bassano del Grappa e nel 1997 al Movimento per la Vita. Forti i legami di Papa Ratzinger con i monasteri benedettini di Subiaco e con il Santo, patriarca dei monaci d’Occidente. “Arca di sopravvivenza dell’Occidente” così Benedetto XVI definì una volta la Regola di San Benedetto esortando a seguirne l’esempio: “Questo tempo ha bisogno di uomini come Benedetto per risalire alla luce e generare un mondo nuovo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa