Diocesi: Acerenza, per “I Cammini tra radici e futuro” il 31 agosto spettacolo “Nascita di una cattedrale”

Con lo spettacolo “Nascita di una cattedrale”, il 31 agosto, alle 20.30, nella cattedrale di Acerenza proseguono “I Cammini tra radici e futuro. Il Contributo dell’arcidiocesi di Matera-Irsina al percorso di Matera 2019”. Si tratta di un progetto di Matera Capitale europea della cultura 2019, coprodotto dall’arcidiocesi di Matera-Irsina, dall’associazione Parco culturale ecclesiale “Terre di Luce”, in partenariato con l’arcidiocesi di Acerenza, e dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019, patrocinato dal Pontificio consiglio della Cultura e dall’Ufficio nazionale per le Comunicazioni sociali della Conferenza episcopale italiana. “Nascita di una cattedrale” è uno spettacolo di teatro sacro che si riferisce a uno dei monumenti più belli e famosi dell’architettura romanico-cluniacense del 1080 che si trova ad Acerenza. Attraverso i testi di Antonio Gigante e Gaetano Corbo e le musiche del maestro Teodosio Bevilacqua si vuole creare l’ambientazione storica e l’atmosfera religiosa che ha dato origine a questa opera. Il testo dello spettacolo teatrale è stato scritto da Antonio Giganti e Gaetano Corbo. I narratori sono Elena Monaco, Michele Martino e Tiziana Lioi, il declamatore Mauro De Felice. Si esibirà il Coro Oppidi Cantores con l’Orchestra Lucania Sinfonietta, diretta dal maestro Teodosio Bevilacqua. “Nascita di una cattedrale” rientra nel Cammino delle cattedrali.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa