Solidarietà: Merano, col Gruppo missionario un giorno alle Terme per donare l’acqua a villaggi africani

Qualche ora o un’intera giornata di benessere tra le piscine o nel parco di Terme Merano per contribuire a donare l’acqua a chi non ce l’ha. Sabato 31 agosto, infatti, dalle 9 alle 22, il 50% del prezzo dei biglietti d’ingresso alle Terme sarà impiegato per la costruzione di pozzi d’acqua potabile in Africa Occidentale. L’iniziativa, giunta al settimo anno, viene proposta dal Gruppo missionario “Un pozzo per la vita” Merano (Gmm) in collaborazione con Terme Merano. Grazie all’iniziativa “Alle Terme per l’Africa”, negli ultimi sei anni, è stato sostenuto il programma di costruzione di nuovi pozzi o perforazioni per l’acqua potabile che hanno migliorato le condizioni di vita di migliaia di persone. Nel corso del 2019 sono sette le nuove perforazioni programmate, sei in Benin ed una in Burkina Faso. I villaggi interessati dal progetto sono: Kassou (Burkina Faso) e, in Benin, Gougnenou (Atacora), Gossoe e Hanagbo (Zou), Kpassa, Kpessou Peulh e Samba Wari (Borgou).
Anche quest’anno, sabato 31 agosto, gli ospiti di Terme Merano potranno aiutare a proseguire quest’opera. Inoltre, per l’intera giornata, nell’atrio di Terme Merano, saranno disponibili un’esposizione di artigianato africano, un infopoint ed una mostra fotografica sui progetti realizzati dal Gmm.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori