Diocesi: Caritas Cagliari, un campo estivo su accoglienza e servizio con seminaristi e migranti

Dal 18 al 25 agosto prossimi, si svolgerà il settimo campo estivo internazionale di formazione, servizio, condivisione e preghiera “Farsi prossimo, tra accoglienza, servizio e intercultura”, organizzato dalla Caritas di Cagliari, attraverso il Gruppo diocesano di educazione alla mondialità. Vi parteciperanno oltre un centinaio di giovani, dai 16 ai 30 anni, di una ventina di nazionalità diverse, provenienti da realtà italiane ed estere, tra cui Milano, Latina, Piacenza, Bergamo, Minsk; alcuni seminaristi e giovani migranti, tra cui quelli accolti dalla Caritas e dalla Cooperativa il Sicomoro. La sede sarà il centro dei missionari Saveriani (via Sulcis, Cagliari). La mattina, i ragazzi svolgeranno volontariato in alcuni servizi della Caritas diocesana e di altre realtà, tra cui la cucina Caritas, la struttura di accoglienza Villa Asquer, la casa di riposo e il Centro diurno don Orione, le case di riposo gestite dalle Suore eucaristiche di Cristo Re, dalle Suore vincenziane, il centro diurno Oami (di Cagliari e Assemini), il centro di aggregazione delle cuore somasche, la residenza sanitaria assistenziale Opera Buon Pastore, la casa di riposo Villa Maria, la casa minori Oasi San Vincenzo, il centro d’ascolto per stranieri Kepos, i centri di accoglienza straordinaria della Caritas, la “Fraternità di strada”, la Comunità Villaregia; inoltre, animazione con i bambini rom. La sera, momenti di formazione e condivisione, come l’incontro con il direttore e i referenti dei servizi Caritas; il forum con alcune realtà del volontariato tra cui missionari Saveriani, Ufficio missionario, Rosa Roja, Libera, Aifo, Csv Sardegna Solidale, Policoro, comunità Villaregia, associazione Oscar Romero, Action Aid. E, ancora, l’incontro sulla mobilità umana, le celebrazioni eucaristiche, i momenti di animazione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori