Ambiente: ministri Ue a Helsinki. Mikkonen (Finlandia), azioni ambiziose per il clima “non sono più un’opzione ma un obbligo”

Cambiamenti climatici, l’economia circolare e la perdita di biodiversità sono i temi centrali dell’incontro informale dei ministri per l’ambiente e il clima che si è aperto stamane a Helsinki, presieduto dal ministro finlandese Krista Mikkonen. Attorno al tavolo c’è una generale condivisione della consapevolezza che “azioni ambiziose non sono più un’opzione ma un obbligo”, ha sintetizzato Mikkonen, che ha riferito in conferenza stampa i risultati del confronto di questo primo giorno di lavoro. Rivedere gli obiettivi dell’Ue per il 2030 e inserire più fortemente il tema dell’ambiente nel programma della nuova Commissione sono due delle richieste che arrivano dal tavolo dei ministri, anche in relazione al problema della “perdita di biodiversità” che è stata al centro dei confronti oggi. I ministri si sono confrontati anche sugli “obiettivi dell’Ue in relazione al Summit Onu sull’azione per il clima a New York in settembre”. La riunione proseguirà domani con il tema dell’economia circolare: quali le potenzialità rispetto alla crisi climatica e quali “prossimi passi per una economia circolare europea 2.0”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo