Politica: Swg, colpire l’evasione fiscale e sbloccare i cantieri priorità per gli italiani. Necessario un nuovo patto sociale tra imprese e lavoro

Colpire l’evasione fiscale e sbloccare i cantieri sono le priorità per gli italiani che, guardando al futuro, ritengono necessario un nuovo patto sociale tra imprese e lavoro. È quanto emerge dall’ultima rilevazione eseguita da Swg su un campione di 1.000 maggiorenni italiani, i cui esiti sono pubblicati nello speciale “Le priorità di governo” di “PoliticApp” diffuso oggi. Chiamati ad individuare le misure che, fossero al Governo, attuerebbero subito per far ripartire il Paese, gli intervistati hanno indicato recuperare l’evasione fiscale (65%), sbloccare tutti i piccoli cantieri (41%), interventi strutturali per ridurre le diseguaglianze sociali (34%), investimenti in grandi opere (31%), tassare i patrimoni per abbattere il debito pubblico (21%), flat tax (19%),investire sulla trasformazione digitale delle imprese (17%), mettere misure protezionistiche sulle merci (8%).
La maggioranza degli italiani si dice poi favorevole (76%) ad un nuovo patto sociale tra imprese e lavoro (per il 29% è “molto importante”, per il 47% lo è abbastanza), a fronte di un 11% che lo ritiene “poco importante” e di un 2% per il quale è “per niente importante”.
Rispetto alle riforme sociali da fare, gli intervistati hanno indicato come prioritarie un piano di sostegno per le famiglie (42%), l’aumento degli stipendi (41%), la riforma della sanità (31%), il salario minimo (29%) e un piano straordinario per le case popolari (17%).
I principali rischi per il futuro dei figli sono invece ritenuti il vivere in un Paese con grandi ingiustizie sociali (44%, +5% rispetto al 2016), precarizzato (32%), povero (30%), con troppi stranieri (22%, -5% rispetto al 2016), senza identità (19%), degradato sul piano ambientale (17%), pericoloso (16%, -4% rispetto al 2016).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori