Diocesi: Padova, mons. Cipolla ha nominato Giovanna Bergantino nuovo direttore della Biblioteca Antica del Seminario vescovile

È Giovanna Bergantino il nuovo direttore della Biblioteca Antica del Seminario vescovile di Padova. A nominarla è stato il vescovo, mons. Claudio Cipolla, che ne ha dato l’annuncio questa sera, giorno in cui la Chiesa di Padova ricorda san Gregorio Barbarigo, presiedendo la preghiera dei Vespri alle 19.30  nella chiesa del Seminario stesso, a conclusione dell’anno formativo. Giovanna Bergantino, che prende il testimone da don Riccardo Battocchio, direttore dal 2004, da molti anni è attiva in Seminario, prima per la catalogazione dei libri antichi (dal 2001) poi anche come bibliotecaria (dal 2012). Per la prima volta in 300 anni di storia la Biblioteca sarà affidata alle cure di un laico, una donna che, dopo la laurea a pieni voti in lettere e filosofia con indirizzo archeologico presso l’Università degli Studi di Padova (nel 1999), ha maturato una specifica competenza nell’ambito della catalogazione, tutela, conservazione e valorizzazione dei “libri antichi”, ossia dei manoscritti e dei volumi stampati con caratteri mobili dalla metà del XV alla metà del XIX secolo. Nata a Vico del Gargano (Foggia) e subito dopo gli studi liceali trasferitasi a Padova, sposata e con due figli, Bergantino vive ad Albignasego. Oltre che presso la Biblioteca del Seminario, ha lavorato alla Biblioteca Civica e alla Biblioteca Capitolare di Padova. Dagli anni immediatamente successivi al trasferimento del Seminario nell’ex-monastero di Santa Maria in Vanzo, voluto da san Gregorio Barbarigo e attuato nel 1670, la Biblioteca è stata retta da illustri figure del clero padovano (e non solo padovano): tra questi Francesco Canale (colui che promosse l’acquisto, nel 1720, della prestigiosa collezione di libri di Alfonso Alvarotti), Giuseppe Valentinelli (che in seguito passerà a dirigere la Biblioteca Marciana di Venezia), Pierantonio Gios e Riccardo Battocchio. La Biblioteca è frequentata da studiosi di tutto il mondo ed è oggetto anche di visite guidate.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori