Franco Zeffirelli: don Maffeis (Cei), “il suo sguardo su Gesù e san Francesco prezioso nel mondo della catechesi”

“Franco Zeffirelli con i suoi film ha contribuito a plasmare uno sguardo nel mondo della catechesi”. Lo sostiene don Ivan Maffeis, sottosegretario della Cei e direttore dell’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali. “Con ‘Fratello sole, sorella luna’ del 1972 su san Francesco – spiega don Maffeis  al Sir – e ‘Gesù di Nazareth’ del 1977 sulla vita e la morte di Cristo, Zeffirelli ha offerto dei preziosi strumenti culturali ai nostri catechisti, insegnanti di religione e operatori pastorali. Le sue opere sono state utilizzate e tuttora vengono proposte nelle ore didattiche e nei cineforum parrocchiali per fare esperienza delle pagine del Vangelo, dei testimoni di fede”. Don Maffeis, ripercorrendo la filmografia del regista fiorentino che si è più volte confrontato anche con i classici della letteratura e del teatro europeo, in particolare con William Shakespeare – da “La bisbetica domata” a “Romeo e Giulietta”, da “Otello” ad “Amleto” –, si sofferma in particolare sulle opere degli anni ’70, segnate dalla ricerca di un respiro religioso: “In tale decennio, caratterizzato da fratture e tensioni socio-culturali, da istanze di contestazione e da narrazioni profondamente problematiche, Franco Zeffirelli al contrario si dedica al racconto di figure del Vangelo, a testimoni di dialogo e di inclusione. Un lavoro compiuto con grande professionalità e profonda umanità, quella di un uomo di fede in continua in ricerca”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia