Convegno don Sturzo: la dedica del card. Bassetti sul libro d’oro del Comune di Caltagirone

“La famiglia, la Chiesa, l’istruzione, la cultura, il lavoro e, al primo posto, la persona sono alcuni dei principi inderogabili che il Servo di Dio Luigi ha lasciato in eredità a tutti noi”. È la dedica che il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia e presidente della Conferenza episcopale italiana, ha voluto lasciare nel libro d’oro del Comune di Caltagirone, dove si trova per prendere parte al convegno internazionale “L’attualità di un impegno nuovo” dedicato al centenario dell’Appello lanciato da don Luigi Sturzo “a tutti gli uomini liberi e forti”. Ad accompagnarlo i componenti del comitato promotore-scientifico, ad accoglierlo il sindaco Gino Ioppolo. Quest’ultimo ha proposto una continuità all’evento che il suo paese, insieme con la Sicilia tutta, l’Italia e l’Europa stanno vivendo in queste ore. “Questa tre giorni non può rimanere isolata, ma deve diventare un impegno e un appuntamento annuale – ha detto Ioppolo – affinché i cattolici impegnati in politica non più riuniti come avvenne nel passato nel partito unico ma distinti e convergenti all’interno di tante formazioni possano riprendere davvero un cammino in piena consapevolezza per il benessere della nostra gente, della gente siciliana, della gente del meridione, della gente italiana e della gente di tutta l’Europa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia