This content is available in English

Papa Francesco: udienza, “la comunione vince sulle divisioni, sull’isolamento, sulla mentalità che assolutizza lo spazio del privato”

(Foto Vatican Media/SIR)

“La comunione vince sulle divisioni, sull’isolamento, sulla mentalità che assolutizza lo spazio del privato”. A garantirlo è stato il Papa, commentando così la “ricostituzione” dei dodici apostoli, dopo il suicidio di Giuda. “Se Giuda ha preferito la morte alla vita e ha seguito l’esempio degli empi la cui via è come l’oscurità e va in rovina – ha spiegato il Papa durante l’udienza di oggi, sulla scorta degli Atti degli apostoli – gli Undici scelgono invece la vita e la benedizione, diventano responsabili nel farla fluire a loro volta nella storia, di generazione in generazione, dal popolo d’Israele alla Chiesa”. “L’evangelista Luca ci fa vedere che dinanzi all’abbandono di uno dei Dodici, che ha creato una ferita al corpo comunitario, è necessario che il suo incarico passi a un altro”, ha proseguito Francesco: “E chi potrebbe assumerlo? Pietro indica il requisito: il nuovo membro deve essere stato un discepolo di Gesù dall’inizio, cioè dal battesimo nel Giordano, fino alla fine, cioè all’ascensione al Cielo. Occorre ricostituire il gruppo dei Dodici”. “Si inaugura a questo punto la prassi del discernimento comunitario, che consiste nel vedere la realtà con gli occhi di Dio, nell’ottica dell’unità e della comunione”, ha sottolineato il Papa: “Due sono i candidati: Giuseppe Barsabba e Mattia. Allora tutta la comunità prega così: ‘Tu, Signore, che conosci il cuore di tutti, mostra quale di questi due tu hai scelto per prendere il posto … che Giuda ha abbandonato’. E, attraverso la sorte, il Signore indica Mattia, che viene associato agli Undici”. “Si ricostituisce così il corpo dei Dodici”, ha commentato Francesco, “segno che la comunione vince sulle divisioni, sull’isolamento, sulla mentalità che assolutizza lo spazio del privato, segno che la comunione è la prima testimonianza che gli Apostoli offrono”. Gesù, del resto, l’aveva detto: “Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli: se avete amore gli uni per gli altri”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori