Lavoro: Mattarella, “promuovere spostamento di capitali e tecnologie piuttosto che di lavoratori”

“La Convenzione sui lavoratori migranti del 1975, ad esempio, richiama la necessità di promuovere spostamento di capitali e tecnologie piuttosto che di lavoratori. Esorta a evitare lo sviluppo di movimenti migratori incontrollati o non assistiti, per le loro conseguenze negative sul piano sociale e umano. Sottolinea la necessità di parità di opportunità e di trattamento per tutti i lavoratori”. Lo ha ricordato questo pomeriggio il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo a Ginevra alla CVIII Conferenza internazionale del lavoro (Oil).
Per il Capo dello Stato, si tratta di “un impegno e una lotta comune” che “devono unire dunque autorità di governo e parti sociali per determinare criteri e regole di valore universale così come universali sono i diritti delle persone”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori