Università Cattolica: Anelli (rettore), “realtà che coniuga prestigio accademico e accoglienza”

L’Università Cattolica “è, e vuole continuare a essere, in ognuno dei suoi cinque campus, Milano, Roma, Brescia, Piacenza e Cremona, una realtà che coniuga un riconosciuto prestigio accademico con il tratto distintivo dell’inclusività e dell’accoglienza”. Lo sottolinea Franco Anelli, rettore dell’Università Cattolica, nel messaggio scritto in occasione della 95° Giornata per l’ateneo che si celebra domani 5 maggio. Questo binomio, spiega Anelli, si realizza “impiegando ingenti risorse per supplire alle note carenze del sistema italiano del diritto allo studio, promuovendo con forza numerose iniziative di volontariato nazionale e internazionale e importanti progetti di ricerca volti a favorire uno sviluppo sostenibile e garantire la dignità della persona umana”. Ormai da quasi un secolo, l’Ateneo del Sacro Cuore, osserva Anelli, “è concepito e sostenuto dalla comunità dei cattolici italiani per promuovere l’incontro fra Vangelo e cultura nel rispetto della ragione umana e dell’autentico progresso della ricerca scientifica”. “Più di quarantamila ragazzi, provenienti da tutte le regioni italiane, incontrano ogni giorno l’Università Cattolica del Sacro Cuore: il loro desiderio – rileva – non è soltanto quello di apprendere saperi utili per le loro professioni future, ma più a fondo di leggere la realtà e comprenderla, per migliorare la società e renderla più vivibile per tutti”. Ecco allora che, conclude il rettore, “alle domande profonde dei giovani rispondiamo anzitutto con la fedeltà ai nostri valori, ispirati dalla nostra appartenenza alla comunità ecclesiale e radicati nel mandato dei nostri fondatori”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy