Papa Francesco: modello economico è “modello vorace”, “siamo ancora restii al cambiamento”

(Foto Vatican Media/SIR)

“Incoraggiare” il dialogo “perché continui e diventi la norma, piuttosto che l’eccezione. È l’invito rivolto oggi, sulla scorta della Laudato si’, ai partecipanti all’Incontro promosso dal Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, in corso in Vaticano sul tema “L’industria mineraria per il bene comune”. “Le precarie condizioni della nostra casa comune sono dovute principalmente a un modello economico che è stato seguito per troppo tempo”, la denuncia di Francesco: “È un modello vorace, orientato al profitto, con un orizzonte limitato, e basato sull’illusione della crescita economica illimitata”. “Sebbene noi assistiamo spesso al suo disastroso impatto sul mondo naturale e sulla vita della gente, siamo ancora restii al cambiamento”, il grido d’allarme del Papa: “I poteri economici continuano a giustificare l’attuale sistema mondiale, in cui prevalgono una speculazione e una ricerca della rendita finanziaria che tendono ad ignorare ogni contesto e gli effetti sulla dignità umana e sull’ambiente”, ha detto Francesco citando la sua enciclica.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy