Papa Francesco: “il mercato da solo non garantisce lo sviluppo umano integrale e l’inclusione sociale”

(Foto Vatican Media/SIR)

“Il mercato da solo non garantisce lo sviluppo umano integrale e l’inclusione sociale” e “la protezione ambientale non può essere assicurata solo sulla base del calcolo finanziario di costi e benefici”. Lo ha ribadito il Papa, ricevendo in udienza i partecipanti ad un incontro sulle attività minerarie, promosso dal Dicastero per il Servizio dello sviluppo umano integrale. “Abbiamo bisogno di un cambio di paradigma in tutte le nostre attività economiche, incluse le attività minerarie”, l’appello di Francesco a proposito del tema dell’incontro. “L’attività mineraria, come ogni attività economica, dovrebbe essere al servizio dell’intera comunità umana”, ha spiegato il Papa citando Paolo. VI: “Dio ha destinato la terra e tutto ciò che contiene all’uso di tutti gli uomini e di tutti i popoli, dimodoché i beni della creazione devono equamente affluire nelle mani di tutti”. “Questo è un pilastro dell’insegnamento sociale della Chiesa”, ha esclamato Francesco, secondo il quale “il coinvolgimento delle comunità locali è importante in ogni fase dei progetti di attività minerarie”. “È sempre necessario acquisire consenso tra i vari attori sociali, che possono apportare diverse prospettive, soluzioni e alternative”, le indicazioni della Laudato si’: “Ma nel dibattito devono avere un posto privilegiato gli abitanti del luogo, i quali si interrogano su ciò che vogliono per sé e per i propri figli, e possono tenere in considerazione le finalità che trascendono l’interesse economico immediato”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy