Medio Oriente: Milano, dal 9 all’11 maggio le “Giornate di archeologia, arte e storia del Vicino e Medio Oriente”

Si svolgeranno a Milano, dal 9 all’11 maggio, le “Giornate di archeologia, arte e storia del Vicino e Medio Oriente”, appuntamento dedicato alla cultura del Medio Oriente, promosso dalla Fondazione Terra Santa, e giunto alla sua 5ª edizione. Si inizia giovedì 9 maggio alle 14.30 nella cripta dell’aula magna dell’Università Cattolica del Sacro Cuore con una conferenza dedicata ai restauri della Basilica della Natività di Betlemme. Tra i relatori, il responsabile dei lavori, Michele Bacci (Università di Friburgo). Venerdì 10 maggio ore 9, nell’aula magna della Iulm (in collaborazione con Ucsi Lombardia che coinvolge nell’evento 300 giornalisti), una conferenza sulla Storia del Medio Oriente nell’ultimo secolo toccando diversi tempi tra i quali le ingerenze europee nella regione alla fine della Prima guerra mondiale, la nascita di Israele, il sogno fallito degli accordi di Oslo. Interamente dedicato agli 800 anni dell’incontro tra san Francesco e il Sultano al-Kamil al-Malik è il pomeriggio di studi alla Veneranda Biblioteca Ambrosiana di venerdì 10 maggio (inizio ore 14.30). Alla sera (ore 21), nell’Auditorium Angelicum, il teologo Marco Tibaldi porta sul palcoscenico un atto unico dedicato alla figura biblica di Ester. Le “Giornate” si concluderanno sabato 11 maggio con un evento dedicato al tema “Da Babele a Twitter. Lingue e culture alle radici della modernità”, organizzato con la Facoltà biblico-archeologica dei francescani a Gerusalemme. Tra i relatori Massimo Campanini, accademico dell’Ambrosiana, lo storico del Vicino oriente antico, F. Mario Fales e l’egittologo Giacomo Cavillier. A chiudere un incontro sulle lingue della Terra Santa di oggi, arabo e ebraico. La Giornata è realizzata in collaborazione con Adac, Accademia delle antiche civiltà.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy