Educazione: il 6 maggio a Bergamo con l’Opera Sant’Alessandro per “Imparare dalle stelle”

Torna anche quest’anno l’evento “InSegno”, il consueto momento di riflessione intorno alle sfide educative di oggi e di domani promosso dall’Opera Sant’Alessandro e giunto ormai alla sua quarta edizione. L’appuntamento è per lunedì 6 maggio, all’Auditorium dell’Opera Sant’Alessandro di Bergamo. “Nelle precedenti edizioni abbiamo affrontato il tema del ruolo delle soft skill nella formazione globale dei ragazzi e abbiamo cercato di ampliare i nostri orizzonti educativi ragionando anche sui temi dell’etica come punto di partenza per qualsiasi percorso formativo virtuoso”, ricorda don Luciano Manenti, rettore delle scuole dell’Opera Sant’Alessandro, sottolineando che ora “proseguiamo il nostro percorso di riflessione affrontando i temi della scienza, convinti che questa disciplina non solo apra a nuovi orizzonti cognitivi ma sia un costante stimolo verso nuovi percorsi di conoscenza su cui la scuola può e deve interrogarsi”. L’iniziativa ha infatti per titolo: “Imparare dalle stelle. Un dialogo sulla scienza al femminile dentro nuovi percorsi di conoscenza” e avrà come testimoni d’eccezione Ilaria Zilioli, legal officer dell’European Space Agency, e Amalia Ercoli Finzi, una delle massime esperte internazionali in ingegneria aerospaziale. Quella di InSegno 2019 sarà dunque una “lettura della Scienza tutta al femminile, in cui contenuto e metodo si intrecciano in un approccio, quello esperienziale, laboratoriale e di squadra, che le donne sentono molto vicino al loro modo di essere e di leggere il mondo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy