Argentina: vescovi in visita ad limina incontrano il Papa. “Accompagnate i giovani”

La messa sulla tomba dell’apostolo Pietro. E l’incontro con papa Francesco. Ha conosciuto ieri i momenti più significativi la visita ad limina del primo gruppo di vescovi argentini.
La messa è stata presieduta da mons. Eduardo Martín, arcivescovo di Rosario, che nell’omelia ha detto tra l’altro: “Questo è il giorno che più di tutti aspettavamo”. E ha proseguito: “Non ci muove la simpatia, ma la fede. Non incontreremo Jorge, ma Francesco. È il Papa e a lui obbediamo. Veniamo per essere da lui confermati nella fede. Seguire Pietro è seguire Cristo. Francesco ci invita a una grande responsabilità come vescovi. È la nostra guida, ci presiede nella carità e nella misericordia. Papa Francesco ci toglie continuamente da ogni posizione di confort. Ci sfida a un cambiamento, ad allargare sempre più l’orizzonte”.

Quindi, l’incontro con Francesco, introdotto da un saluto del segretario generale della Conferenza episcopale argentina (Cea), mons. Carlos Malfa.
L’incontro, informa una nota dell’ufficio stampa della Cea, è stato vissuto in un clima di scambio, dialogo e fraternità. Il Papa, dopo aver ascoltato i vescovi che parlavano delle diverse realtà pastorali di ogni diocesi, ha chiesto loro di essere “testimoni della fede” e di accompagnare particolarmente i giovani, dedicando loro del tempo. Il dialogo si è poi spostato sulle vocazioni sacerdotali e sull’importanza della dimensione educativa. I vescovi hanno, infine, rinnovato la loro adesione al magistero di Francesco, prima di proseguire nel programma della visita ad limina.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy