Attentato a Lione: pacco bomba in centro città. Messa in cattedrale per i feriti. Mons. Gobilliard, “coraggio”

Messa nella Cattedrale San Giovanni a Lione per i feriti colpiti nell’attacco questo pomeriggio in centro città. Un pacco bomba deflagrato intorno alle 17.40 ha provocato una decina di feriti, non gravi, tra i quali ci sarebbe anche una bimba di 8 anni. Secondo le prime informazioni, i fatti si sono verificati in una zona pedonale nei pressi di Place Bellecour, nel cuore di Lione. Il pacco, artigianale, sarebbe stato riempito di chiodi, viti e bulloni e posato per strada. Un uomo in bicicletta è sospettato di aver depositato il pacco bomba ed è attivamente ricercato dalla polizia. Al momento non ci sono rivendicazioni ma le indagini sono state affidate alla sezione anti-terrorismo.

La notizia è stata commentata dal presidente Emmanuel Macron mentre stava per chiudere la campagna elettorale con un’intervista a un giovane uoutuber. “Scusate il ritardo ma c’è stato un attacco a Lione” ha detto il leader francese. “Non faccio bilanci – ha esordito Macron – al momento ci sono soltanto feriti, non vittime. Penso a loro e alle loro famiglie”.

In un tweet, il vescovo ausiliare di Lione, mons. Emmanuel Gobilliard, ha detto che questa sera alle 19 si è pregato “per i feriti e per tutti i lionesi che stanno vivendo momenti di inquietudine”. Alla messa era presente anche mons. Najeeb, arcivescovo di Mossoul. “Grazie e coraggio alle forze di sicurezza e ai servizi sanitari”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa