Diocesi: Potenza, al convegno Caritas nuove strategie per alleanze e corresponsabilità fra parrocchie

Si è svolto ieri nel centro pastorale Caritas di Tito Scalo (Pz) il convegno della Caritas dell’arcidiocesi di Potenza-Muro Lucano-Marsico Nuovo. Animare una riflessione e un dibattito a più voci su percorsi possibili di attivazione delle comunità, in relazione all’inclusione sociale dei più fragili era l’obiettivo dell’incontro, che ha cercato di promuovere alleanze territoriali fra parrocchie e comuni del territorio, in uno stile di corresponsabilità e promozione della persona. Un contributo importante alla riflessione è venuto da mons. Vincenzo Orofino, vescovo di un’altra diocesi della Basilicata, quella di Tursi-Lagonegro, e vice presidente di Caritas Italiana. “L’esperienza della Caritas – ha spiegato – è fatta di pasti serviti e vicinanza a chi soffre. Tutti interventi che si sintetizzano non nelle attività svolte ma piuttosto in una presenza che non vuole tanto rispondere a bisogni concreti ma andare incontro alle persone con amore”. Gli ha fatto eco don Andre Regina, responsabile dei macro-progetti ed emergenze nazionali di Caritas Italiana: “Alle nostre comunità e servizi di carità è chiesto di essere inquieti e lasciarsi ‘sporcare’ dalle nuove sfide. Bisogna discernere i segni dei tempi e leggere che presenza Dio ci chiede di avere nell’oggi”. “L’animazione pastorale che fa la Caritas non è solo servizio ma evangelizzazione, che si realizza anche attraverso la conoscenza, il dialogo e il confronto con chi incontriamo e proviamo a sostenere” conclude.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori