Riconoscimenti: Università di Pisa, laurea magistrale honoris causa in Sociologia e management dei servizi sociali a don Luigi Ciotti

L’Università di Pisa conferirà la laurea magistrale honoris causa in Sociologia e management dei servizi sociali a don Luigi Ciotti. La cerimonia si terrà nell’aula magna nuova del Palazzo della Sapienza venerdì 24 maggio, alle ore 11, e sarà aperta dal saluto del rettore, Paolo Maria Mancarella, cui seguiranno la lettura della motivazione da parte del direttore del dipartimento di Scienze politiche, Alessandro Balestrino, e la laudatio tenuta da Enza Pellecchia, direttrice del Centro interdisciplinare di Scienze per la pace. Dopo il conferimento della laurea magistrale, don Luigi Ciotti terrà la sua lectio magistralis.
Il conferimento della laurea honoris causa è stato motivato per l’altissimo profilo etico e sociale di don Ciotti, “una personalità eclettica, intraprendente, profondamente attenta alle problematiche sociali e promotrice di forti azioni volte al loro miglioramento nonché ispiratrice di approcci metodologici e teorici alla loro soluzione”.
Don Luigi Ciotti, nato Pieve di Cadore (Belluno) nel 1945 e cresciuto a Torino, ha fondato nel 1965 il Gruppo Abele. Nel corso degli anni Novanta l’impegno di don Ciotti si è ampliato al contrasto delle organizzazioni criminali di stampo mafioso: nel 1995 don Ciotti ha promosso la nascita di “Libera, Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, di cui è, da allora, presidente. Libera è diventata un punto di riferimento nazionale anche in virtù delle molteplici forme di collaborazione avviate con il mondo della scuola e dell’Università. Tra di esse spicca quella con il dipartimento di Scienze politiche dell’Università di Pisa, che porta nel 2010 all’avvio del primo master universitario sui temi della lotta alle mafie e alla corruzione in Italia, quello in “Analisi, prevenzione e contrasto della criminalità organizzata e della corruzione” coordinato da Alberto Vannucci.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo