Diocesi: Latina, continua l’attenzione per i giovani. Domani la formazione permanente del clero dedicata a “Christus vivit”

Approfondire l’esortazione post-sinodale “Christus vivit” di Papa Francesco. Questo l’obiettivo dell’incontro mensile di formazione permanente del clero della diocesi di Latina-Terracina-Sezze-Priverno che si terrà domani, 17 maggio, presso la curia vescovile di Latina. A illustrare il documento è stato chiamato don Rossano Sala, salesiano, segretario aggiunto del recente Sinodo dei vescovi sui giovani.
L’incontro si inserisce in un percorso più ampio che la Chiesa pontina sta affrontando da tempo grazie agli orientamenti pastorali indicati dal vescovo Mariano Crociata, che portano un’attenzione particolare proprio alla realtà giovanile: “Generare, educare, accompagnare è il compito della Chiesa, di tutta la Chiesa, nei confronti dei bambini, ragazzi e giovani che si presentano alla porta delle nostre comunità con la domanda della fede e della vita cristiana”.
Queste indicazioni stanno portando a una ricaduta concreta con la definizione del progetto ZeroDiciotto, con cui si vuol tracciare “un percorso continuo di formazione che abbraccia non solo i ragazzi che completano l’Iniziazione cristiana con i sacramenti della Cresima e dell’Eucaristia, ma anche i bambini fino all’ingresso nel cammino di catechesi e i cresimati fino alla maturità”, ha spiegato mons. Crociata nella lettera pastorale di quest’anno. Altri progetti riguardano l’accompagnamento dei ragazzi all’ingresso nel mondo del lavoro: il concorso “Un anno per il tuo futuro”, rivolto agli studenti delle scuole superiori per far conoscere loro i principi della Dottrina sociale della Chiesa, e le recenti iniziative del Progetto Policoro per l’autoimprenditorialità dei giovani.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo