Cristiani perseguitati: Acs, appello per i cristiani dello Sri Lanka

Appello di Aiuto alla Chiesa che soffre (Acs) per la comunità cristiana dello Sri Lanka “barbaramente colpita da diversi attacchi terroristici, tre dei quali hanno insanguinato le celebrazioni della Pasqua”. Aiuto alla Chiesa che soffre, si legge in un comunicato, “ha deciso di rispondere alla furia omicida con un’azione organica e profonda, che possa consolidare le fondamenta della comunità cristiana locale affinché possa resistere all’onda d’urto del terrorismo islamista senza perdere la fede e la speranza”. Da qui la decisione di riscostruire le chiese, nuove case parrocchiali e di finanziare ulteriori programmi di formazione per un totale di oltre 100.000 euro. I vescovi locali, da parte loro, stanno proponendo ulteriori iniziative, molte delle quali saranno assunte dall’arcidiocesi di Colombo, la più colpita dagli estremisti”. “L’azione del terrorismo islamico è particolarmente aggressiva e purtroppo va spostandosi dal Medio Oriente ad altre aree del mondo – dichiara Alessandro Monteduro, direttore di Acs Italia -. Aiuto alla Chiesa che soffre non resterà a guardare ma, grazie ai suoi benefattori, continuerà a rispondere alla ferocia con azioni concrete per restituire la speranza alle minoranze cristiane perseguitate”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo