Maltempo: Coldiretti, “corsa contro il tempo per salvare i raccolti”

“È corsa contro il tempo in molte campagne italiane per salvare i raccolti dall’arrivo della nuova ondata di maltempo sul nostro Paese”. È quanto afferma la Coldiretti nel sottolineare che a preoccupare sono le previsioni meteo che rischiano di far salire il conto dei 10 milioni di danni subiti fino ad ora dalle coltivazioni in questa primavera segnata dalle forti precipitazioni e da basse temperature che hanno fatto classificare il mese di maggio come il più freddo degli ultimi 15 anni. Nei territori già colpiti dal maltempo, i tecnici della Coldiretti sono al lavoro per la verifica dei danni e l’eventuale dichiarazione dello stato di calamità in agricoltura, mentre nelle aree minacciate dalla nuova ondata si stanno stendendo le reti antigrandine a protezione delle colture e si anticipa dove possibile la raccolta di frutta e verdura per metterle al sicuro dalle intemperie. “La grandine è l’evento più temuto dagli agricoltori in questo momento perché i chicchi si abbattono sulle verdure e sui frutteti e – continua Coldiretti – spogliano le piante compromettendo i raccolti successivi, dopo un anno di lavoro”. La prima stima e la prima mappa dei danni causati dal maltempo alle produzioni agricole saranno, insieme agli ultimi dati elaborati da Coldiretti sul rischio idrogeologico in Italia, al centro domani dell’incontro che si terrà alle 10 al Centro congresso Palazzo Rospigliosi, sede della Coldiretti a Roma, dove verranno premiati i vincitori del primo concorso fotografico “Obiettivo acqua” promosso da Clodiretti, Anbi (Associazione nazionale consorzi gestione tutela territorio ed acque irrigue) e Fondazione Univerde, con il patrocinio del ministero dell’ambiente.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo