Terra Santa: mons. Pizzaballa a RnS, “pregate per Gaza e per i cristiani che vi abitano”

(Da Rimini) “Pregate per Gaza”: è stato l’accorato appello lanciato da mons. Pierbattista Pizzaballa, amministratore apostolico del Patriarcato Latino di Gerusalemme, al termine della messa celebrata stasera a Rimini a chiusura della penultima giornata della 42ª Convocazione nazionale dei Gruppi e delle Comunità del Rinnovamento nello Spirito Santo (RnS). “Pregate per Gaza dove manca tutto, dove si vive a 40/45° all’ombra, senza elettricità e senza acqua che viene pure razionata. La disoccupazione è oltre il 65%. Ci sono pochi ospedali, bambini che soffrono. Con le suore di madre Teresa abbiamo visto decine di bambini versare in gravi condizioni solo perché non ci sono antibiotici a sufficienza. Mancano di tutto. A Gaza si vive senza prospettive pratiche, con solo poche decine di dollari al mese. Cosa possiamo fare? Non so, certamente pregare per loro e per quei pochi cristiani – meno di 800 – che sono ancora più in difficoltà anche per via della loro fede. Tutti sono fedeli e attaccati alla Chiesa e a Gesù. Pregate per loro”. “Vi chiedo – ha concluso mons. Pizzaballa rivolto a i 15 mila presenti – di venire in pellegrinaggio in Terra Santa. Abbiamo tanti turisti e meno pellegrini. Voi siete pellegrini perché venite per incontrare Gesù e farne esperienza. L’anno prossimo a Gerusalemme e spero anche prima!”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa