Pastorale salute: Ufficio nazionale Cei, dal 13 al 16 maggio a Caserta XXI convegno nazionale “Feriti dal dolore, toccati dalla grazia”

“Feriti dal dolore, toccati dalla grazia. La pastorale della salute che genera il bene” è il  tema del XXI Convegno nazionale di pastorale della salute che l’Ufficio nazionale Cei  promuove dal 13 al 16 maggio a Caserta. Obiettivo principale, spiegano gli organizzatori, “mettere a tema la questione dei sensi come strumenti di conoscenza, di diagnosi e cura, di vicinanza e accompagnamento”. La grande novità di quest’anno sta nella struttura dell’appuntamento. Nei primi due giorni (13 e 14 maggio) sono previste 22 sessioni tematiche in contemporanea. L’Ufficio nazionale ha chiamato a raccolta associazioni, ordini professionali, enti e strutture che operano nel mondo della salute per conoscersi, scambiarsi idee e costruire nuove alleanze. La prospettiva vuole essere multidisciplinare. Dopo aver affrontato nel 2018 la vista, attraverso la dimensione dello sguardo, quest’anno è la volta del tatto, del toccare. Pertanto,  spiegano gli organizzatori, “dopo aver istruito il tema mediante l’analisi biblico-teologica, antropologica e pastorale intendiamo percorrere le ferite che derivano dal tocco invasivo o dalla assenza di vicinanza, per giungere a definire quali modalità sortiscono effetti di cura”. Ad inaugurare la prima sessione plenaria, martedì 14 maggio alla 16, sarà mons. Stefano Russo, segretario generale della Cei. Seguiranno interventi della religiosa Cristiana Dobner e di mons. Corrado Pizziolo, presidente della Commissione episcopale per il Servizio della carità e la salute della Cei. Nel corso dei lavori verrà presentato il nuovo Codice deontologico dell’infermiere. Tra i temi trattati al Convegno, demografia e natalità, diritti del morente e relativa carta interreligiosa, minori e dipendenze, hospice, disabilità, salute mentale, progetto Accolti.it per una rinnovata accoglienza. La celebrazione eucaristica del 16 maggio nella cattedrale di Napoli S. Maria Assunta sarà presieduta dal cardinale arcivescovo metropolita Crescenzio Sepe. Info sul sito.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo